Le cose cambiano

AA.VV., Le cose cambiano (tit. originale It Gets Better. Coming Out, Overcoming Bullying, And Creating a Life Worth Living), Isbn, Milano 2013. Traduzione di Antonella Napolitano. 320 pagine, 7,90 euro.

Ho aspettato tanto questo libro, perché seguo il progetto Le cose cambiano, che è bellissimo, e sapevo che questo libro sarebbe stato altrettanto bello. È così, infatti.

Me lo sono letto piano piano, centellinando i vari contributi raccolti un po’ per giorno. Perché sarebbe stato un peccato leggerlo tutto d’un fiato, e così farlo finire subito.

Intanto dico subito che l’edizione italiana differisce da quella originale americana in quanto non ne è una mera traduzione. Alcuni contributi sono stati tradotti dal libro It Gets Better, mentre altri sono stati esclusi per lasciare spazio a contributi originali italiani, in quanto più vicini al mondo di chi legge il libro in Italia. Per cui accanto a Barack Obama, Hillary Clinton ed Ellen DeGeneres (oltre a tantissimi altri), troviamo Federico Novaro, Ivan Cotroneo, e Anna Paola Concia, per fare solo alcuni nomi.

Come recita il sottotitolo, sono “storie di coming out, conflitti, amori e amicizie che salvano la vita”. Storie di coming out, di bullismo, di amori, di confessioni, di vite normalissime. Scritte da gay, bisessuali, lesbiche, trans, ma anche etero sensibili alla causa LGBT. Storie scritte da adulti che si rivolgono soprattutto ai ragazzi, agli adolescenti che là fuori sono spaventati perché si sentono diversi e non sanno cosa fare, hanno paura, magari sono vittime di atti di bullismo e a volte pensano di farla finita perché non riescono più a sopportare tutto questo. Un libro per dire loro che le cose cambiano, che tutto migliorerà. Perché dieci anni fa un libro come questo non sarebbe stato neppure immaginabile, oggi invece è in tutte le librerie ed è uscito addirittura col maggiore quotidiano nazionale. Perché da ragazzini si ha paura e si è vittima di discriminazione, da grandi si impara invece a non avere più paura, a scegliere la gente di cui contornarsi e si possono avere delle vite meravigliosamente normali.

Le cose cambiano, dice, urla questo libro a seguito dei suicidi di adolescenti che si sono tolti la vita non perché gay, ma perché vittime di bullismo in quanto gay. Le cose cambiano, dice a tutti quei ragazzi (e non) spaventati che pensano che non ce la faranno mai. E le cose cambiano davvero, piano piano, a piccoli passi, ma eccome se cambiano. Queste storie ne sono la testimonianza. Ma affinché cambino ognuno di noi deve impegnarsi. Un primo, piccolo passo, può essere la lettura di questo libro e la visione dei video presenti sul sito del progetto. Se conoscete qualcuno che è gay, lesbica, trans o bisex, ma che ha paura di affrontare il mondo là fuori, regalategli questo libro. Indirizzatel* verso il sito di Le cose cambiano. Aiutatel*. Ditegli che tutto andrà bene. Dategli il vostro amore, di amici, parenti, genitori. Le cose cambiano. Facciamole cambiare noi per primi.

Il ricavato della vendita di questo libro sarà devoluto all’associazione Girls and Boys, promotrice del progetto.

* Qui il sito di Le cose cambiano.
* Il libro sul sito della casa editrice.
* Il libro su Ventisettesima Ora.
* Il libro su Pianeta Gay.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...