[Incipit] Daniel Glattauer, Le ho mai raccontato del vento del Nord

15 gennaio
Oggetto: Disdetta
Vorrei disdire il mio abbonamento. Mi dite, per favore, se questa è la procedura giusta? Distinti saluti, E. Rothner

18 giorni dopo
Oggetto: Disdetta
Voglio disdire il mio abbonamento. Basta questa e-mail? in attesa di un cortese riscontro.
Distinti saluti, E. Rothner

33 giorni dopo
Oggetto: Disdetta
Egregi signori e signore della casa editrice di “Like”, se l’ostinazione con cui ignorate i miei tentativi di disdire l’abbonamento mira a potermi rifilare altri fascicoli della vostra pubblicazione sempre più mediocre, mi rincresce avvisarvi che comunque non ho più intenzione di pagare!
Distinti saluti, E. Rothner

8 minuti dopo
R:
Ha sbagliato. Sta scrivendo a un privato. Il mio indirizzo è woerter@leike.com. Lei intendeva woerter@like.com. È già la terza richiesta di disdetta. Quella rivista deve essere peggiorata sul serio.

5 minuti dopo
RE:
Oh, mi perdoni! E grazie per il chiarimento. Saluti, E.R.

Nove mesi dopo
Nessun oggettoBuon Natale e Felice Anno Nuovo, Emmi Rothner.

Due minuti doppo
R:
Cara Emmi Rothner, in pratica non ci conosciamo, ma la ringrazio per la sua affettuosa e oltremodo originale e-mail collettiva! Se c’è una cosa che adoro sono le e-mail collettive per una collettività cui non appartengo. Distintamente, Leo Leike

18 minuti dopo
RE:
Perdoni il disturbo per iscritto, signor Distintamente Leo Leike. Qualche mese fa, volendo disdire un abbonamento, casualmente sono incappata nel suo indirizzo e-mail, che per sbaglio è finito nel mio database dei clienti. Lo cancellerò immediatamente.
P.S. Se le viene in mente una formula più originale di “Buon Natale e Felice Anno Nuovo” per augurare “Buon Natale e Felice Anno Nuovo”, non se la tenga per sé. Nel frattempo, Buon Natale e Felice Anno Nuovo! E. Rothner

Sei minuti dopo
R:
Le auguro delle piacevoli feste, e sono lieto per lei, perché l’aspetta uno dei suoi migliori ottanta anni. Casomai, nel frattempo, si fosse abbonata a “Una giornata da incubo”, mandi tranquillamente a me – per sbaglio – la disdetta.

Tre minuti dopo
RE:
Chapeau! Un distinto abbraccio, E.R.

38 giorni dopo
Oggetto: Nemmeno un euro!
Pregiatissima direzione editoriale di “Like”, ho detto addio alla vostra rivista tre volte per iscritto e due volte telefonicamente (attraverso una certa signora Hahn). Ne deduco quindi che continuate a inviarmela per puro piacere personale. Quanto al bollettino di 186 euro che mi avete appena spedito, lo conserverò come un bel souvenir, così mi ricorderò di “Like” anche quando finalmente non me la vedrò più recapitare a casa. Non scomodatevi ad aspettare che vi paghi anche un solo euro. I miei più cordiali saluti, E. Rothner.

Due ore dopo
R:
Cara signora Rothner, ma lo fa apposta? O si è davvero abbonata a “Una giornata da incubo”? Distintamente, Leo Leike.

15 minuti dopo
RE:
Caro signor Leike, a questo punto sono davvero in imbarazzo. Purtroppo l'”ei” è un mio problema ciclico, in certi giorni metto sempre una “e” davanti alla “i”. Quando vado di fretta, se devo scrivere la “i”, mi scappa sempre una “e” prima. La verità è che le mie due dita medie si fanno la guerra sulla tastiera. La sinistra vuole sempre battere in velocità la destra. Sono mancina di nascita, invertita alla destra a scuola. La mano sinistra non me lo ha mai perdonato, prima che la destra scriva la “i”, col medio ci infila sempre una “e”. Perdoni il disturbo, (forse) non succederà più. Buona serata, E. Rothner.

Quattro minuti dopo
R:
Cara signora Rothner, posso farle una domanda? E subito un’altra: quanto tempo ha impiegato a scrivere l’e-mail sul suo probelma ciclico? Un distinto saluto, Leo Leike.

Tre minuti dopo
RE:
Due domande al mittente: quanto tempo secondo lei? E perché me lo chiede?

Otto minuti dopo
R:
Secondo me non più di venti secondi. Se così fosse, i miei complimenti: in poco tempo ha tirato fuori un comunicato impeccabile. Mi ha fatto sorridere, cosa che stasera sembrava impossibile. Passiamo alla seconda domanda, perché glielo chiedo: al momento, il lavoro mi porta a occuparmi anche del linguaggio delle e-mail. E, dunque, le ripeto: non più di venti secondi, dico bene?

Tre minuti dopo
RE:
E così, per lavoro si occupa di e-mail. Sembra appassionante, però adesso mi sento una specie di cavia. Ma fa lo stesso. Lei ha un sito internet? Se no, ne vorrebbe uno? Se sì, invece, ne vorrebbe uno più bello? Sa, io mi occupo di siti internet (fin qui ho impiegato esattamente dieci secondi, l’ho cronometrato ma, essendo una conversazione di lavoro, si sa che è sempre rapida).
Riguardo alla mia banale e-mail sulla “e” prima della “i”, purtroppo si è sbagliato di grosso. Mi è costata ben tre minuti di vita. Chissà se è stato tempo ben speso. A questo punto muoio dalla voglia di saperlo: come è arrivato a supporre che io abbia impiegato solo venti secondi per l’e-mail sulla “e” prima della “i”? E, prima che la lasci definitivamente in pace (a meno che la casa editrice di “Like” non mi invii un altro bollettino di pagamento), ho un’altra curiosità. Riallacciandomi al suo :” Posso farle una domanda? E subito un’altra: quanto tempo ha… ecc. …?”, avrei anch’io due domande. La prima: quanto tempo ha impiegato per questa trovata? La seconda: sarebbe umorismo, il suo?

Un’ora e mezza dopo
R:
Cara sconosciuta signora Rothner, le rispondo domani. Adesso spengo il somputer. Buona serata/buona notte, a lei la scelta. Leo Leike.

Daniel Glattauer, Le ho mai raccontato del vento del Nord (tit. originale Gut gegen Nordwind), Feltrinelli, Milano 2012 (prima edizione tedesca 2006). Traduzione di Leonella Basiglini.

L’autore su Wikipedia: https://it.wikipedia.org/wiki/Daniel_Glattauer

Il libro sul sito dell’editore italiano: http://www.feltrinellieditore.it/opera/opera/le-ho-mai-raccontato-del-vento-del-nord-1/

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...