Outhine Bounyavong, Mother’s Beloved (Laos)

Outhine Bounyavong, Mother’s Beloved. Stories from Laos (tit. originale Phæng mæ), University of Washington Press, Seattle – London 1999. Traduzione di Daniel Duffy e Bounheng Inversin. 163 pagine.

Ho voluto leggere questo libro, che ho trovato senza difficoltà in una libreria online inglese, per il mio giro del mondo. Ma sinceramente ne avrei fatto volentieri a meno, vista la qualità, anche se è tuttavia un buon modo per conoscere un po’ la cultura laotiana. Credo che per questo, però, sia possibile trovare libri migliori, anche se magari non scritti da autori locali, ma è solo una supposizione.

Si tratta di una raccolta di racconti di Outhine Bounyavong, uno dei più importanti scrittori laotiani del XX secolo. Fino a qualche centinaio di anni fa, ci dice l’introduzione, la letteratura laotiana era per lo più religiosa, e dunque buddhista, mentre quasi non esistevano testi secolari. Questo è cambiato non moltissimo tempo fa, e appunto Bounyavong è stato uno degli autori più importanti della letteratura laotiana di stampo non religioso. Questo mi fa pensare che avrei preferito leggere libri di stampo religioso, se fossero stati disponibili in una lingua a me nota.

Questo è il primo libro laotiano tradotto in inglese, non so se in seguito ve ne siano stati altri, anche se dalle mie ricerche non mi risulta. Ma può sempre darsi che io non abbia cercato bene.

Sono pochi racconti, con testo originale a fronte, che narrano la vita quotidiana nel Laos della seconda metà del Novecento. Da un punto di vista culturale sono interessanti, ma non purtroppo da un punto di vista letterario.

Bounyavong ama fare quasi sempre la morale alla fine dei suoi racconti. Per esempio, c’è un ragazzo che va in bici, o a volte addirittura in moto, e decide di dare un passaggio alle persone che possono permettersi soltanto di andare a piedi. Poi un giorno incontrerà la madre di una ragazza a cui aveva dato un passaggio, e si sentirà molto fiero di se stesso per questa buona azione. Oppure, una ragazzina trova una cintura d’argento e decide di tenerla per sé, anche quando scoprirà che si tratta della preziosa cintura di una sua amica. Infine la restituirà anonimamente, e tutti vissero felici e contenti.

Sono, appunto, quasi più fiabe che racconti, proprio per la morale che non fanno mai mancare a chiusura del racconto stesso. Manca però la dimensione fiabesca, sognante, magica, o anche folkloristica. Certo, da questi racconti veniamo a sapere che, al di fuori della capitale Vientiane, il Laos è poverissimo e la gente spesso non può permettersi di andare a scuola per molti anni o di possedere un mezzo di locomozione. Tutto questo è molto interessante, ma allora avrei preferito un libro di storia o di cultura locale che mi raccontasse queste cose. Purtroppo questo è un libro con poca letteratura dentro. Non che sia così brutto, ma semplicemente questi racconti, almeno a me, non hanno lasciato niente. Un vero peccato.

Advertisements

3 pensieri su “Outhine Bounyavong, Mother’s Beloved (Laos)

  1. Tratto d'unione

    Ma secondo te esistono autori laotiani che potrebbero scrivere un libro come noi lo vorremmo? Mi chiedo se la differenza tra noi sia così abissale da non permettere uno scambio intellettuale vero. E comunque di quale giro del modo vai parlando (disse con l’invidia che le avvelenava il sangue)? 🙂

  2. Marina Autore articolo

    Ahahah, no in effetti è un giro del mondo del tutto virtuale e letterario… Avrei dovuto mettere il link. Mi piacerebbe molto fare il giro del mondo vero, ma le condizioni economiche non me lo permettono purtroppo.

    Riguardo alla tua domanda, forse hai ragione, le differenze culturali tra l’Italia e un paese come il Laos forse sono talmente forti e marcate che è difficile trovare un libro che possa soddisfare noi “occidentali” (per così dire).

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...