Taslima Nasrin, French Lover (Bangladesh)

Taslima Nasrin, French Lover (tit. originale non indicato), Penguin Books, New Delhi 2002. Traduzione di Sreejata Guha. 293 pagine.

Il romanzo è stato scritto originariamente in bengalese – non ho modo di giudicare la traduzione e non dovrei dire niente perché l’inglese non è la mia madrelingua, ma a tratti mi sembra un inglese molto particolare. Tra l’altro ci sono degli scivoloni non indifferenti come quando si parla dei libri di Terry Pratchett riferendosi all’autore come se fosse una donna!

A parte questo, è un romanzo molto bello fino a una ventina di pagine dalla fine. Dopo degenera e dà la netta impressione che l’autrice non sapesse come terminare il libro e quindi abbia scelto un finale qualsiasi pescandolo da una boccia tipo numeri del lotto. Nel senso che il finale mi sembra completamente fuori contesto, non c’entra niente con il resto del romanzo ed è completamente privo di senso. Ma se si esclude questo “piccolo” particolare il romanzo è bello e merita.

La storia è quella di Nilanjana detta Nila, donna indiana di origine bengalese che da Calcutta vola verso Parigi per ricongiugersi con il marito appena sposato. Il matrimonio è stato combinato, quindi Nila sa pochissime cose sul marito e, quando all’aeroporto la fermano per un controllo sui documenti, non sa rispondere neanche alle domande più basilari, come che lavoro faccia suo marito e quanti anni abbia. Alla fine viene rilasciata e ha così inizio la sua vita parigina con Kishanlal. Nila ha tante aspettative sulla vita in questo paese straniero che le sembra così pieno di bellezza, ma la sua vita sarà la stessa che avrebbe potuto avere in India: sottomessa a un marito padrone che la obbliga a cucinare (almeno quello in India le sarebbe stato risparmiato perché avrebbe avuto una servitù), fare le faccende di casa, stare chiusa in casa eccetto quelle pochissime volte in cui la porta fuori, e obbedire passivamente ai suoi doveri di moglie. Nila sognava altro, quantomeno sognava di esplorare questa città così bella e all’avanguardia, ma non le è dato farlo… finché un giorno non decide di approfittare delle chiavi che le ha lasciato il marito (da usare solo in caso di incendio!) e va a fare una passeggiata per la città. Da quel momento la sua vita cambierà.

Il romanzo è essenzialmente la storia dell’emancipazione di Nila, che passa anche per la sua emancipazione sessuale. Ma tocca altri temi importanti come la vita di un’immigrata in una città non ancora del tutto abituata agli immigrati (siamo all’inizio degli anni 2000) e il razzismo, che è sia della gente che incontra Nila, che di Nila stessa nei confronti di chi è più scuro di lei, che dei cosiddetti amici di Nila, che pensando di essere progressisti rivelano invece di avere una visione stereotipata del mondo da cui lei proviene. Da questo punto di vista il libro è veramente molto interessante perché non si ferma ai soliti stereotipi o luoghi comuni, ma tenta di fornire una visione più ampia di quello che poteva essere il contesto migratorio nella Parigi bene dell’inizio del millennio.

Il problema è, appunto, il finale, che riesce a rovinare tutto il libro, il che è un vero peccato perché era così promettente. La questione non è che avrei preferito il lieto fine, tutt’altro, ma è che questo finale è davvero non correlato al resto del romanzo, come se fosse finito nel libro in modo del tutto casuale. Mi sento dunque di consigliarlo? Non saprei. Direi di sì, se siete disposti a non farvi rovinare il piacere della lettura da un finale sbagliato.

Annunci

Un pensiero su “Taslima Nasrin, French Lover (Bangladesh)

  1. Pingback: Gli appunti di lettura di Sonnenbarke

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...