Dove trovare libri di letterature “altre”

Oggi voglio portarvi in un viaggio attraverso le case editrici italiane che ci permettono di viaggiare nelle letterature del mondo.

il Sirente è una casa editrice dell’aquilano che è nata intorno all’interesse principale per il diritto e la politica internazionale, ma ha anche tre collane di letteratura, di cui una in particolare dedicata alla letteratura in lingua araba tradotta in italiano.

Keller editore, di Rovereto (TN), è una casa editrice dedicata completamente alla letteratura, soprattutto mitteleuropea, ma non solo.

Edizioni Lavoro, di Roma, è la casa editrice della CISL, dedicata soprattutto a saggistica intorno ai temi del lavoro, ma ha anche tre belle collane di narrativa in cui pubblica soprattutto autori africani e caraibici. Molti libri di pregio e assai particolari.

La romana Atmosphere libri, come scrive sul sito, “è nata per invitare il lettore a un viaggio attorno al mondo”, e quindi fa proprio al caso nostro. Pubblica appunto autori da tutto il mondo, forse con maggiore attenzione all’est europeo.

Voland, anch’essa romana, è diretta dalla slavista Daniela Di Sora e ha dunque una naturale predilezione (non esclusiva, però) per la letteratura di area slava.

La milanese Crocetti, editrice della rivista Poesia, pubblica sia poesia che narrativa con una particolare attenzione alla letteratura greca.

Iperborea, anch’essa milanese, è ormai famosissima come casa editrice dedicata alla letteratura nordica (scandinava, ma non solo).

La romana La Nuova Frontiera si dedica alla letteratura di lingua spagnola e portoghese, proveniente non solo dalla penisola iberica ma anche dal Sudamerica e dall’Africa.

Zandonai, di Rovereto (TN), è la mia preferita personale, e si occupa di letteratura mitteleuropea e balcanica (ma non solo, ovviamente).

La leccese Argo si propone proprio di uscire dall’eurocentrismo dominante, e per questo pubblica testi provenienti dai Balcani, dal Maghreb ecc. nella collana Il Pianeta Scritto.

Ilisso, di Nuoro, si occupa principalmente di arte e di letteratura sarda, ma ha un bella e piccola collana dedicata agli scrittori del mondo, provenienti da varie parti del pianeta.

Da Torino, Le Nuove Muse ci fa conoscere autori provenienti da varie parti del mondo. Una casa editrice piccola ma assolutamente da tenere d’occhio.

Le edizioni e/o le conoscerete senz’altro tutti, sono romane e pubblicano libri provenienti da varie parti del mondo e lo fanno con grande maestria nella scelta dei titoli.

O barra O, milanese, è stata fondata per esplorare il rapporto fra Oriente e Occidente e si dedica all’area asiatica continentale.

La salentina Besa, con la sussidiaria Controluce, getta lo sguardo al di là dell’Adriatico, e ci fa scoprire un sacco di bravissimi autori poco conosciuti da noi.

La romana 66thand2nd nasce con vocazione prettamente angloamericana, ma ha ormai in catalogo anche diversi libri provenienti da altri paesi, principalmente africani.

Sempre dalla capitale segnalo Sur, costola della minimum fax, che si occupa di letteratura latinoamericana.

Ancora da Roma, Cavallo di Ferro porta in Italia la letteratura lusofona ovvero, per chi non lo sapesse, quella di lingua portoghese.

La bolognese EMI è, come dice il nome stesso, l’Editrice Missionaria Italiana, dedicata dunque alla spiritualità, ma con una bella sezione di narratori africani.

Forum è la casa editrice dell’Università di Udine e pubblica dunque libri dei più vari generi, ma se sul sito seguite il percorso “lingua e letteratura” e andata alla collana Oltre, vedrete che ci sono anche dei bellissimi libri provenienti soprattutto dall’Est Europa.

Dalla provincia romana, la piccolissima Ponte33 si prefigge uno scopo ambizioso, quello di farci conoscere la letteratura in lingua persiana. Lo fa con pochi libri ma buoni.

La triestina Beit si occupa di frontiere e ha una piccola collana di romanzi provenienti soprattutto dall’Europa orientale.

Le Edizioni Estemporanee, dalla capitale, si occupano di letteratura spagnola e ispanoamericana, con dei libri molto ben curati.

La Giuntina, che era mia vicina di casa a Firenze, è una notissima casa editrice dedicata all’ebraismo, con degli ottimi testi di letteratura israeliana (o più in generale ebraica) classica e contemporanea.

Dal milanese, la casa editrice Jouvence ci offre una collana dedicata alla narrativa araba contemporanea.

Poi ci sarebbero Edizioni dell’Arco, che a quanto ne so dovrebbe essere ancora attiva ma ha il sito scaduto, e che pubblica autori africani trasferitisi in Italia; le defunte epoché, che pubblicava narrativa soprattutto africana ed era bellissima, e Gorée, che pubblicava narrativa sudamericana e non solo. Potete ancora trovare qualcosa di queste case editrici nei negozi online. E naturalmente non ho citato le grandi case editrici che hanno sempre in catalogo dei bei libri di letterature “altre”, ma questo lo sapete tutti.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...