Khaled Hosseini, Mille splendidi soli


Khaled Hosseini, Mille splendidi soli (tit. originale A Thousand Splendid Suns), Piemme, Milano 2007. Traduzione di Isabella Vaj. 408 pagine, 12 euro.

Dopo aver letto Il cacciatore di aquiloni, trovandolo molto bello, e dopo che diverse persone mi hanno detto che questo secondo romanzo di Hosseini era ancora più bello, ho deciso di leggere anche Mille splendidi soli. E in effetti è vero: è ancora più bello, mi spingerei fino a dire che sia meraviglioso.

Mille splendidi soli parla della storia dell’Afghanistan, di guerra, di donne, di matrimoni forzati fra ragazzine e vecchi, di violenza domestica, di amore. Si potrebbe pensare che ci sia troppa carne al fuoco, ma assolutamente non è così.

Il romanzo è la storia di Mariam e di Laila, che sono diversissime tra loro eppure a un certo punto si troveranno ad una convivenza forzata che sboccerà in una bellissima amicizia. Mariam è la figlia harami, bastarda, di Jalil Khan, uno degli uomini più ricchi di Herat, e della sua serva Nana. A parte un piccolo atto di ribellione da ragazzina, la sua vita sarà dettata dalla più cieca obbedienza, fino al sorprendente cambiamento finale. Laila ha vent’anni meno di Mariam, è di Kabul ed è figlia di genitori progressisti, che la fanno andare a scuola e puntano molto sull’educazione, da loro considerata la cosa più importante. La guerra farà intrecciare le loro vite, in modo dapprima freddo e poi sempre più intenso.

Dietro tutto questo, la storia dell’Afghanistan prima libero, poi occupato dai sovietici, poi preda della guerra tra fazioni, infine vittima dei talebani. E dietro tutto questo anche la storia del matrimonio terribile di Mariam, dell’amore di Laila per Tariq.

Un libro assolutamente struggente, che vi strapperà il cuore in più passaggi, e bello, bello veramente. Lo consiglio a chi ha amato Il cacciatore di aquiloni, ma più in generale lo consiglio a tutti.

* Il sito dedicato a Hosseini.
* La recensione e l’incipit su Wuz.
* La storia dell’Afghanistan su Wikipedia.

[Questa recensione è pubblicata anche sul blog delle letterature altre.]

Advertisements

Un pensiero su “Khaled Hosseini, Mille splendidi soli

  1. Pingback: Libri dall’Afghanistan | Sonnenbarke

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...