[Incipit] Nenad Veličković, Il padre di mia figlia

Non c’è un Paese delle Meraviglie in fondo a ogni buco. La vita continua, come una telenovela. Mi alzo alle sette, mi sveglio alle otto. Hrfscc-ihhhhfsccc… Fottuto Tito se non sei un comunista. Una collezione ambulante di ottone plastificato. Mi licenzio! Scalpo Grigio e Sorriso Mattutino. Weekend sul Bentbaša.

Prima udiamo lo scalpiccio dei piedi nudi sul parquet fessurato, poi sentiamo le sue piccole ginocchia nell’inguine, poi si accende abbagliante l’abat-jour sul comodino, e la bambina con un libro illustrato dalla copertina tagliente si infila nel letto fra di noi.
– Chi è che mi legge?
– Che cosa?
– La Bella Addormentata.
– La sai a memoria.
– Leggimi.
– Tanto tempo fa, in un paese lontano, vivevano un re e una regina.
Conosco tutta la sequenza. A pagina cinque mi chiederà che cos’è un rogo…
– Che cos’è un rogo?
– Un grande fuoco.
A pagina sei chiederà che le indichi Serena…
– Chi è Serena?
– Questa nel mezzo.
– No, questa grassa.
– Ma perché chiedi se lo sai?
– Continua a leggere.
– E così trascorsero più di quindici anni. Alla vigilia del sedicesimo compleanno, quando Rosaspina doveva lasciare la capanna e tornare nel castello, nella capanna c’era molta agitazione.
Perdo la pazienza. La strega malefica aveva detto chiaro e tondo: «Il giorno del tuo sedicesimo compleanno ti pungerai con un fuso…». E allora perché quelle stupide hanno portato la povera ragazza nel bosco, l’hanno tenuta lontana da madre e padre per sedici innocui anni, per poi farla tornare al castello proprio nel giorno più pericoloso, e per di più fanno le cretine con il vestito nuovo e la torta? A parte che era un razzista, Disney ha provocato danni permanenti a generazioni di bambini viziati. Raccontata così, questa fiaba è spazzatura. Il suo compito è ridurre il cervello della mia bambina alle dimensioni della testa di Barbie. Non posso essere complice di tutto questo.

Nenad Veličković, Il padre di mia figlia (tit. originale Otac moje kćeri), Forum, Udine 2008. Traduzione di Alice Parmeggiani. 187 pagine, 16 euro.

Nenad Veličković.
* Il libro sul sito dell’editore.
* Una recensione su Il Gioco degli Specchi.

Annunci

Un pensiero su “[Incipit] Nenad Veličković, Il padre di mia figlia

  1. Pingback: Libri dalla Bosnia ed Erzegovina | Sonnenbarke

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...