Rajaa Alsanea, Ragazze di Riad (Arabia Saudita)

Rajaa Alsanea, Ragazze di Riad (tit. originale Banat al-Riyadh), Mondadori, Milano 2008. Traduzione di Valentina Colombo e Berta Smiths-Jacob. 332 pagine, 18 euro.

Era da un po’ che volevo leggere questo romanzo, presentato dal Times come un romanzo coraggioso e rivoluzionario, che in Arabia Saudita è stato censurato. Mi aspettavo parecchio, di solito i libri censurati sono sempre i migliori. Invece bisogna contestualizzare, perché ciò che viene censurato in Arabia Saudita potrebbe essere considerato normalissimo in Italia, come è in questo caso.

Questo libro, sebbene ci sia in rete chi giura di no, è chick-lit in salsa araba. Capisco che sia cosa rivoluzionaria per l’Arabia Saudita, ma per me è solo una noia invincibile, mortale. Naturalmente non si deve pensare alla chick-lit a cui siamo, o meglio siete perché io non ne leggo, abituati. È un romanzo trasgressivo quanto può esserlo per un paese governato dalla sharia, ed è ovvio che sia così.

È la storia di quattro ragazze, narrata via email da una loro amica anonima a una mailing list araba, che cercano il vero amore. Fin qui siamo nell’ambito della chick-lit pura, poi naturalmente in questo caso abbiamo matrimoni combinati, donne ripudiate, amori che finiscono perché la famiglia (sempre di lui!) vuole che il figlio sposi un’altra, coppie portate alla polizia perché viste in un bar a parlare assieme. Ma non entriamo mai veramente nella vita araba, ragione per cui mi sarei fatta piacere anche la chick-lit. Queste quattro ragazze infatti fanno parte dell’alta società, quindi la loro vita, quella che l’autrice ci fa vedere, è una vita tutta lustrini e brillantini, lontanissima, suppongo, da quella che è la vita vera nell’Arabia Saudita. Non dico che Alsanea dovesse parlare degli ultimi, ma almeno poteva parlare della classe media. Invece ci fa vedere qualcosa che rappresenta solo una piccola percentuale della popolazione, e mi fa perdere tutto l’interesse.

Meno male che l’ho preso in biblioteca.

* Una recensione sul blog delle letterature altre.
* Un’altra recensione.

[Questa recensione è pubblicata anche sul blog delle letterature altre.]

Annunci

Un pensiero su “Rajaa Alsanea, Ragazze di Riad (Arabia Saudita)

  1. Pingback: Libri dall’Arabia Saudita | Sonnenbarke

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...