Peter Weiss, L’istruttoria

Peter Weiss, L’istruttoria (tit. originale Die Ermittlung. Oratorium in 11 Gesängen), Einaudi, Torino 1966. Traduzione di Giorgio Zampa. 253 pagine, 13 euro.

L’istruttoria è un testo teatrale scritto da Peter Weiss dopo aver assistito al processo ai funzionari del lager di Auschwitz, svoltosi a Francoforte dal 1963 al 1965. Come dice Zampa nell’introduzione, le battute di questo testo rispecchiano fedelmente quanto detto da testimoni e imputati durante il processo.

Il testo si divide in undici canti che ci accompagnano dalla banchina, dove si fermavano i treni ad Auschwitz, ai forni, passando per le uccisioni per fucilazione, le torture, le uccisioni per gas.

È un testo talmente crudo, talmente diretto, che nulla si può dire al riguardo, perché lascia letteralmente senza parole la brutalità che lo pervade. È forse quanto di più agghiacciante io abbia mai letto, e ne consiglio la lettura a tutti. Come ho letto da qualche parte, è un testo che dovrebbero adottare nelle scuole.

La recensione è volutamente brevissima, perché dopo aver letto questo libro ci vuole solo silenzio.

* L’incipit.
* Il libro su Wikipedia.
* Il libro sul sito dell’editore.
* L’autore.

Advertisements

Un pensiero su “Peter Weiss, L’istruttoria

  1. Pingback: Gli appunti di lettura di Sonnenbarke

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...