Rose del Belgio

Avevo preso questo libro in una bancarella dell’usato, incuriosita dalla raccolta perché per me la casa editrice e/o è sinonimo di garanzia. Invece sono rimasta delusa.

A parte la discutibilità di raccogliere solo racconti di scrittrici belghe francofone (quelle fiamminghe non sono altrettanto importanti?), i racconti sono deludenti, per lo più non belli e di una cupezza che fa mancare l’aria, come se le scrittrici belghe fossero avvinte da quel clima uggioso che hanno e non riuscissero ad uscire dal nero. Le storie cupe potrebbero anche essere belle, non ho niente contro la cupezza, ma forse in questo periodo sono solo stanca di buio e morte, o forse queste sono davvero troppo cupe, troppo tetre per poter dare anche un solo raggio di piacevolezza al lettore.

Sconsigliatissimo, sono soldi buttati.

* Qui la voce della traduttrice e curatrice del libro.

Questa recensione partecipa alla sfida delle “letterature altre” ed è pubblicata anche sul relativo blog.

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...