MOLTO personale

Mio padre è un inno alla vita. Ieri gli hanno fatto un bypass. Meno di 24 ore in rianimazione, probabilmente lo manderanno in reparto già dopo altre 24 ore. Il ragazzino terribile ha 62 anni e tre infarti addosso. Mia madre – l’unica, finora, ammessa a vederlo – riferisce che dice di aver dormito due ore prima dell’intervento e di essere contento di averlo fatto, ché a un certo punto si è trovato addosso una gran forza e un gran coraggio.
Mio padre mi insegna la vita. Come quando in piena crisi pantoclastica (mia) mi prendeva per mano e mi portava dietro casa a lanciare sassi nell’orto.
E non riesco a dirglielo, per mancanza di abitudine, ma gli voglio un bene dell’anima.

Ringrazio R. (che sarà il mio punto d’arrivo anche se dovessero cascarci venti meteoriti in testa) che, oltre a tutto il resto, domenica pomeriggio mi ha tenuto due ore fra le braccia, a tirarmi fuori tutto quello che sarebbe dovuto venir fuori in quattro anni di psicoterapia, e che mi ha detto che questo è l’anno della svolta, e pazienza se me l’ha detto anche l’anno scorso.
Noi siamo la vita, e a me la vita piace da impazzire.

[Mi scorderò tutto, e tu ricordamelo.]

Annunci

3 pensieri su “MOLTO personale

  1. Mdnstyle

    Un in bocca al lupo al tuo papà e un abbraccio anche a te come al solito, ti capisco anch’io ho gravi problemi di salute nella mia famiglia.
    ciao

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...