Erkenntnis. Prolog

È stato un viaggio altamente conoscitivo. Non solo ho passato sette ore nel Kunsthistorisches Museum o mezza giornata a rivivere Rilke nel castello di Duino, ma ho anche guardato. Gli angoli delle città, il mare, le viuzze, la gente, la natura. Semplicemente l’atmosfera.
Ho osservato me stessa seduta sul vetrino di un microscopio, ho trovato il mio compagno di viaggio seduto sullo stesso vetrino a guardare e l’ho guardato, ho guardato noi due seduti sullo stesso vetrino.
Sono state due settimane di scoperte, riscoperte, conferme e sorprese, a 360°.
Del 95% dei frutti di questo processo conoscitivo non posso o non voglio parlare. Parte perché sto ancora elaborando, parte perché non riguarda solo me, parte perché certe cose fanno troppo male per proferirle (queste ultime, a scanso di equivoci, riguardano solo ed esclusivamente me).
Sul restante 5% vi aprirò la porta, nel modo che riterrò opportuno. Non occorre che vi togliate il cappello, ma entrate piano.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...