Teresa in mille pezzi

Ho letto un libro bellissimo. Ne avevo già parlato, anzi, per dire la verità avevo riportato una recensione che mi aveva colpita. Comprato, letto.
Teresa in mille pezzi, dello scrittore haitiano Lyonel Trouillot, pubblicato da Epoché, casa editrice milanese dedicata alla letteratura africana, caraibica e dell’Oceano Pacifico.
Un’area letteraria che mi è del tutto ignota, perciò ci credo quando leggo nella prefazione che nella letteratura haitiana ricorre il tema del doppio, ma sorvolo in questo frangente, dal momento che sono del tutto ignorante in proposito.
È la storia di una catarsi, il racconto della rinascita di una donna. Una donna percepita come “disturbata”, malata, che accoglie in sé due Terese contrapposte, non riuscendo più a capire, a tratti, quale delle due sia la vera Teresa. E il libro è bello perché all’autore non importa niente di indagare i meccanismi psicologici che sottostanno al “disturbo”. È il diario di Teresa, che scrive con entrambe le sue voci: non per analizzarsi, ma solo per lasciar parlare entrambe. Teresa contro Teresa, e alla fine quella che esce vittoriosa dal conflitto è forse una Teresa altra, un amalgama delle due.
Non ha nulla di psicologico, questo libro, niente di pesante. È quella che io chiamerei poesia in prosa: una prosa estremamente fluida, lirica, suggestiva. Lirica davvero, a tratti, sembra proprio poesia.
E a me ha detto molte cose, abbiamo dialogato molto io e Teresa, forse ultimamente leggo tutto in maniera troppo personale: così è.
La cosa più bella che mi ha detto è questa: «Questi ricordi sono dentro di me, ma non sono me. Io non sono la loro somma. Il mio passato non mi trattiene né mi chiama, sono io che lo convoco. Vedo le mie ombre senza timore. Vieni, memoria, quando mi aggrada. Ti amo e ti affronto. E ti prendo con me per il viaggio. Perché sono libera.»

Annunci

6 pensieri su “Teresa in mille pezzi

  1. Pingback: Libri da Haiti | Sonnenbarke

  2. Pingback: Lyonel Trouillot, Bicentenario | Sonnenbarke

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...