Le voci di Marrakech

Può darsi che non sia propriamente una lettura da ombrellone, ma è breve (appena 126 pagine) e tutto sommato piuttosto leggero. Fra i più leggibili di Canetti, direi, insieme a La lingua salvata.
Un diario di viaggio – un viaggio compiuto nel 1954 in piena stesura del monumentale Massa e potere.
Una raccolta di aneddoti, uno spaccato della Marrakech di 50 anni fa vista attraverso gli occhi di un grande scrittore e osservatore.
Ultracitato nelle mie letture-per-la-tesi è l’ultimo capitolo, quello del fagotto informe da cui emana senza tregua quello strano «a-a-a-a-a-a». Bizzarrissimo, ma è altro che si fa ricordare. Come, ad esempio, la donna (non velata) che da dietro una grata lancia nell’aria parole incomprensibili ma dolci, apparentemente dirette all’autore stesso, o l’incontro con i ciechi che chiedono l’elemosina urlando il nome di Allah.
E poi è strano scoprire questo Canetti non misogino, ma anzi attratto dalle donne, non misantropo, umano, che ama i bambini ed è capace di vedere del bello in tanti particolari, e di disgustarsi per il brutto.
Io, in realtà, preferirei essere un po’ meno monomaniaca, ma ho una tesi per le mani. E comunque questo libro è piacevole, potreste leggerlo pure voi anche se non siete ossessionati da Canetti…

6 pensieri su “Le voci di Marrakech

  1. Impossibile non essere monomaniaci quando stai imprmendo sensazioni su ciò che stai leggendo per la tesi! Ricordi l’anno scorso con il caro Henry!?!
    Tra un po’ me lo sognavo lui e la sua cara The sacred Fount!
    Ora appena il caro Arturo BAndini e il suo JOhn Fante me lo permettono, prometto che mi leggo Canetti!

  2. Non lo so se si smette mai di guardare oltre il bordo, ma certo si può arrivare a farlo sempre meno e a tornare indietro…solo che ogni volta, fa paura…

Commenta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.