Delirio amoroso

Qualche volta mi dibattevo sul pavimento. Sembravo una strana biscia che divorasse i propri visceri. Piangendo davanti a uno spento televisore gridavo: «Dio, fammi giustizia!»
Ma non ho mai capito di che tipo di giustizia avessi bisogno, perché la sola persona che non mi assolve SONO IO.

Alda Merini, Delirio amoroso, ed. il melangolo

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...