Tiro l’acqua al mio mulino

Cari lettori, oggi sono molto felice e ho deciso di fare un po’ di sana pubblicità.
A partire dal 24 gennaio troverete nelle librerie (ahimé, temo solo le più fornite) Linguaggio collaterale, una raccolta di saggi sociologici sull’11 settembre da un punto di vista non proprio repubblicano, edito dalla piccola casa veronese Ombre Corte.
Non ho ancora in mano il libro, e confesso di non averlo neppure letto tutto (mea culpa, mea culpa…), ma è interessante, sempre che vogliate andare un po’ oltre la solita ottica mass-mediatica.
Perché tiro l’acqua al mio mulino? Perché la traduzione è stata fatta da studenti e dottorati dell’Università di Verona, sotto la supervisione del curatore dell’edizione italiana, il professor Roberto Cagliero (che fu poi quello che mi consigliò Le città invisibili), ovviamente a titolo del tutto gratuito. Insomma, ho fatto la mia parte anch’io, con due capitoletti che mi hanno fatto vivere quel poco che potevo mentre stavo male (ho una traduzione in crisi depressiva e una in crisi maniacale, potreste giocare a riconoscerle).
Alla fine, comprate il libro, miseriaccia, ché è istruttivo!!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...